La casa e il mondo: la rappresentazione di Calcutta nelle opere di Amit Chaudhuri, Amitav Ghosh e Neel Mukherjee

Beretta, Carlotta Maria (2019) La casa e il mondo: la rappresentazione di Calcutta nelle opere di Amit Chaudhuri, Amitav Ghosh e Neel Mukherjee, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Studi letterari e culturali, 31 Ciclo.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Italiano) - Accesso riservato fino a 10 Febbraio 2022 - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0 (CC BY-NC-ND 4.0) .
Download (3MB) | Contatta l'autore

Abstract

L’obiettivo di questa tesi è l’analisi della rappresentazione di Calcutta nelle opere di tre scrittori postcoloniali di origine bengalese, Amit Chaudhuri, Amitav Ghosh e Neel Mukherjee. Per questi autori, Calcutta è il luogo del radicamento artistico e culturale e, al tempo stesso, un punto da cui partire per osservare e percorrere il resto del mondo. Rispetto al passato, oggi la città bengalese ha perso rilevanza economica e politica. Tuttavia, Calcutta ha ancora un ruolo significativo dal punto di vista culturale. L’obiettivo di questo lavoro è dunque di affrontare lo spazio di Calcutta dal punto di vista culturale e letterario. Nello specifico, nelle pagine che seguono ci occuperemo di esaminare la rappresentazione spaziale di Calcutta; di dare conto della complessa interazione tra locale e globale; di restituire valore alla dimensione locale in un contesto postcoloniale; infine, di analizzare le forme e i modi della modernità bengalese, così come vengono affrontati dagli autori del corpus. La tesi è organizzata in quattro capitoli. Il primo esamina e riassume il contesto teorico alla base dell’analisi dei testi e prende in considerazione tre ambiti fondamentali: la geografia letteraria; la dialettica spaziale; gli studi sulla città coloniale, modernista e postcoloniale. I successivi capitoli di analisi procedono per temi spaziali via via più ampi. La discussione si apre con una disamina della casa, guardando in particolare alla dicotomia tra spazio privato e pubblico. Il capitolo successivo si interessa dello spazio urbano come teatro di alcune pratiche moderne: la flânerie, l’adda, la lotta politica. L’ultimo capitolo, infine, intende offrire una prospettiva più ampia, prendendo in considerazione la relazione di Calcutta con il resto del mondo.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Beretta, Carlotta Maria
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
31
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
Calcutta; modernità; letterature anglofone e postcoloniali; città postcoloniale
URN:NBN
Data di discussione
20 Marzo 2019
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^