Holler afroamericani: forme poetiche, tecniche musicali e gradi d'opacità

Vanelli, Lorenzo (2019) Holler afroamericani: forme poetiche, tecniche musicali e gradi d'opacità, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Arti visive, performative, mediali, 31 Ciclo.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Italiano) - Accesso riservato fino a 1 Gennaio 2022 - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0 (CC BY-NC-ND 4.0) .
Download (4MB) | Contatta l'autore

Abstract

Gli holler sono stati un genere musicale usato esclusivamente da afroamericani principalmente nel sud degli Stati Uniti fino agli anni ’60 per esporre brevi componimenti poetici in un canto a voce sola. La produzione accademica in ambito musicologico ha guardato finora agli holler come a un disarmonico insieme di tecniche, definite in modo vago e rilevanti solo nella misura in cui potevano fungere da esemplificativo anello di congiunzione tra l’Africa e il blues. Ricorrendo a metodi di ricerca tratti dai campi dell’etnomusicologia, ma anche della storiografia, della critical race theory e degli studi di genere e postcoloniali, la presente tesi intende invece offrire prima di tutto una prospettiva ampia e dettagliata sul genere degli holler considerato in sé: nella discussione delle strutture poetiche, nell’analisi delle tecniche musicali, nella disamina delle relazioni tra piano poetico e musicale, il tutto nell’analisi accurata delle fonti documentarie originali e nel rispetto dei limiti d’interpretazione imposti dai diversi gradi di opacità opposti dagli interpreti alla comprensione della loro espressione. Solo a seguito di queste considerazioni di carattere generale sugli holler come forma espressiva distinta vengono offerte considerazioni e confronti rispetto alle derivazioni da specifiche tradizioni musicali africane o legami alla tradizione del blues attraverso la produzione musicale di musicisti professionisti. I documenti audio presentati, per la maggior parte inediti, sono analizzati come espressioni musicali di fondamentale rilevanza teorica e storica nello sviluppo delle musiche afroamericane e come esempi di tecniche d’espressione orale in contesti di marcata disuguaglianza sociale. I documenti sono inoltre presi in considerazione come tassello in una storia più ampia: una fonte di documentazione orale da valutare con accortezza nelle sue complessità e sulla quale è possibile creare spazi di discussione sul tema contemporaneo dell’incarcerazione di massa e sulla dimensione storica e strutturale dell’oppressione delle minoranze negli Stati Uniti.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Vanelli, Lorenzo
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
31
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
African_American, hollers, ethnomusicology, mass_incarceration, United_States, Jim_Crow_Era, Africa, Blues
URN:NBN
Data di discussione
18 Marzo 2019
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^