Migrazioni e cittadinanza globale. Uno studio sul significato del riconoscimento tra cultura e identita

Corvino, Isabella (2017) Migrazioni e cittadinanza globale. Uno studio sul significato del riconoscimento tra cultura e identita, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Sociologia, 29 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/8208.
Documenti full-text disponibili:
[img]
Anteprima
Documento PDF (Italiano) - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial Share Alike (CC BY-NC-SA 3.0) .
Download (2MB) | Anteprima

Abstract

Il tema di questa tesi è il riconoscimento. La scelta deriva dalla precedente esperienza sul campo con i migranti, che ha messo in luce come l’approccio razionalistico corrente sia insufficiente a soddisfare le esigenze che essi manifestano. Si tratta di un approccio rivolto a persone per cui non è prevista una collocazione “intima” nel contesto d’accoglienza. Pone perciò il problema dell’appartenenza, che richiederebbe altri registri, accantonati però nella cultura occidentale sin dall’avvento della modernità. Il lavoro inizia con la disamina dei concetti sociologici fondamentali per l’argomento e con l’approfondimento delle questioni che ne emergono, come la comunicazione e l’importanza del linguaggio nella costruzione di soggetti e tematiche. Pone poi i temi centrali attraverso lo studio delle interviste e dei focus group da me realizzati e si interroga sul da fare. Ne emerge una posizione che invoca un cambio di registro, che viene proposto in una prospettiva di mediazione con quanto elaborato finora dagli appartenenti al canone moderno. È un approccio che richiede un paradigma inclusivo e un pensiero complesso e attui un riequilibrio delle posizioni che porti all’attribuzione di pari dignità ai registri che sono rimasti ai margini della riflessione. Il problema dei migranti è un indicatore di una crisi interna agli stati di destinazione: le stesse comunità d’accoglienza stanno perdendo unità e coesione e da ciò deriva l’incapacità ad accogliere. Tutto questo si inserisce in un quadro di grande complessità, dove la crisi dello stato-nazione innesca dinamiche opposte che spingono al localismo da una parte, al superamento delle vecchie configurazioni dall’altra, verso organismi sovranazionali. Il problema del riconoscimento è lo specchio di noi: obbliga a confrontarsi con l’ideale della cittadinanza globale e con le possibili forme della sua attuabilità e a elaborare nuove politiche che recuperino il livello etico-normativo e la capacità di un dialogo tra i livelli locale-nazionale-internazionale.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Corvino, Isabella
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
29
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
Alterità, Appartenenza, Cittadinanza globale, Diritti universali, Economicismo, Identità, Intelligenza emotiva, Locale, Migrazioni, Pensiero complesso, Politiche migratorie, Rappresentazioni sociali, Riconoscimento, Speranza sociale, Stato-nazione
URN:NBN
DOI
10.6092/unibo/amsdottorato/8208
Data di discussione
5 Settembre 2017
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^