La pluralità del paesaggio come risorsa strategica. Una proposta metodologica per l'integrazione dei valori e dei servizi del paesaggio nei processi di pianificazione territoriale in Emilia-Romagna

Maldina, Sara (2020) La pluralità del paesaggio come risorsa strategica. Una proposta metodologica per l'integrazione dei valori e dei servizi del paesaggio nei processi di pianificazione territoriale in Emilia-Romagna, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Architettura, 32 Ciclo.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Italiano) - Accesso riservato fino a 13 Febbraio 2022 - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Salvo eventuali più ampie autorizzazioni dell'autore, la tesi può essere liberamente consultata e può essere effettuato il salvataggio e la stampa di una copia per fini strettamente personali di studio, di ricerca e di insegnamento, con espresso divieto di qualunque utilizzo direttamente o indirettamente commerciale. Ogni altro diritto sul materiale è riservato.
Download (25MB) | Contatta l'autore

Abstract

Il concetto di paesaggio ha storicamente un carattere ambiguo e transdisciplinare. Se a livello teorico, le molteplici accezioni hanno contribuito a definire l’ampio ambito di valenza semantica del paesaggio, nelle pratiche di pianificazione, esso è spesso oggetto di approcci settoriali e non coordinati. I cambiamenti ambientali e climatici che caratterizzano il nostro tempo hanno portato, tuttavia, a una considerazione più profonda dell'importanza del paesaggio in quanto manifestazione tangibile del rapporto essere umano-ecosistema. In questo quadro, la ricerca mira ad affermare come il paesaggio, concetto di margine tra la sfera sociale e ambientale, alludendo a diverse dimensioni temporali e rimandando a legami soggettivi, identitari ed emozionali, possa essere leva catalizzatrice in grado di mobilitare le persone e di tradurre molteplici istanze in azioni integrate. Assumendo una prospettiva transdisciplinare e pragmatica, la tesi ha l’obiettivo di contribuire all’integrazione degli approcci ecologico-ambientali e semiotico-culturali nell’analisi del paesaggio, definendo una metodologia e degli strumenti di supporto agli amministratori per la più efficace integrazione del valore plurimo del paesaggio nella pianificazione locale e sovralocale. A questo scopo, muovendo da una riflessione sull’evoluzione storica del concetto e sulle sue declinazioni contemporanee, attraverso un’analisi del contesto normativo italiano ed europeo e una ricognizione di alcuni strumenti di lettura e valutazione del paesaggio, la ricerca giunge a definire una proposta metodologica diretta ad indagare i molteplici valori del paesaggio e a supportare i processi decisionali per la gestione dello stesso. Infine, gli approcci e i metodi proposti sono declinati in relazione al contesto normativo dell’Emilia-Romagna, definendo alcune misure per l’integrazione dei valori del paesaggio negli strumenti di governo del territorio, con l’obiettivo di rafforzarne il ruolo strategico come erogatore di servizi e di valori e come ambito di sperimentazione di una rigenerazione territoriale diffusa, sostenibile e modellata sul contesto.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Maldina, Sara
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
32
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
paesaggio, servizi ecosistemici, pianificazione urbanistica, pianificazione territoriale, paesaggi culturali, indicatori, pianificazione paesaggistica, analisi multicriteri, GIS, piani paesaggistici, valori del paesaggio, pianificazione strategica, Appennino bolognese, Unione del Sorbara, Emilia-Romagna
URN:NBN
Data di discussione
30 Marzo 2020
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^