La giungla di Amazon: un'etnografia tra automi, lavoratori e cyborg

Milesi, Floriano (2019) La giungla di Amazon: un'etnografia tra automi, lavoratori e cyborg, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Storia culture civilta', 31 Ciclo.
Documenti full-text disponibili:
[img] Documento PDF (Italiano) - Accesso riservato fino a 30 Settembre 2021 - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0 (CC BY-NC-ND 4.0) .
Download (538kB) | Contatta l'autore

Abstract

Amazon non può essere considerata né una azienda retail né solamente una piattaforma. Semplificando, dal modello della fabbrica fordista si passa alla fabbrica mondo del modello logistico per arrivare, infine, al modello API (application programming interface) riconfigurando e centralizzando le connessioni tra capitale e lavoro. Il concetto base per comprendere questa azienda e la sua “cultura” è human as a service (mutuato dal linguaggio tecnico informatico), ossia l'idea che l'azienda stessa sia una interfaccia tra capitale e lavoro e il lavoro umano come parte integrata ai mezzi di produzione che orchestra l'intero ciclo produttivo. Il modello è quello del turco meccanico. Il passaggio tra umano come lavoratore a umano come servizio non è, o almeno non in quel senso, un ritorno al passato, verso una proletarizzazione ma piuttosto spinge gli uomini a ridefinire in maniera radicale la propria identità, rompendo il confine tra lavoratore e non lavoratore. Il concetto di cyborg permette di comprendere in maniera più estesa sia le corporation che il lavoratore: sia perchè rompe il confine tra i due stati (lavoro-vita) sia perchè rompe e riconfigura la tensione tra individuo e collettivo. L'uomo, inoltre, è un lavoratore non solo incompleto ma incompletabile all'interno del luogo di lavoro (ma non solo), avendo necessariamente bisogno di device che permettono di agire senza necessariamente comprendere dato che la logica che governa non è intelligibile. Tuttavia, questa interazione, non solo modifica la logica stessa con cui è organizzata la produzione (creando tensioni e conflitti) ma viene anche incorporata dai lavoratori. Come metodo di ricerca per studiare il lavoratore cyborg propongo il concetto di ricerca trans-situata, ossia una ricerca che partendo da un contesto specifico analizzi l'interpretazione, le pratiche e le relazioni in contesti separati da spazio e tempo tenendo in un ruolo centrale le interdipendenze tra di esse.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Milesi, Floriano
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
31
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
anthropology ethnography work cyborg platform
URN:NBN
Data di discussione
16 Ottobre 2019
URI

Altri metadati

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^