Il contratto decentrato negli ordinamenti francese, tedesco e italiano

Carta, Cinzia (2017) Il contratto decentrato negli ordinamenti francese, tedesco e italiano, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Istituzioni e mercati, diritti e tutele, 29 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/8232.
Documenti full-text disponibili:
[img]
Anteprima
Documento PDF (Italiano) - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives (CC BY-NC-ND 3.0) .
Download (4MB) | Anteprima

Abstract

La tesi esamina – rispetto agli ordinamenti francese, tedesco ed italiano – quegli accordi, conclusi fra il datore di lavoro e i sindacati o gli organismi di rappresentanza unitaria dei lavoratori, attraverso i quali è possibile regolamentare le condizioni di lavoro per i dipendenti di uno stesso datore di lavoro. L’analisi comparata muove dalla descrizione delle dalle trasformazioni storiche e teoriche che hanno progressivamente portato, in ciascuno dei tre paesi, verso l’affermazione della contrattazione collettiva a livello decentrato. Successivamente, vengono esaminate le trasformazioni più recenti, che vedono, in tutti e tre gli ordinamenti, un deciso rafforzamento del contratto decentrato nella regolamentazione dei rapporti di lavoro. La tesi mostra come, nonostante le differenze che caratterizzano i sistemi giuridici considerati, a fronte della stipulazione di un contratto decentrato peggiorativo per il lavoratore (sia esso un contratto collettivo aziendale o un accordo di stabilimento), sia riscontrabile la tendenza a sancire l’irrilevanza del dissenso individuale, in specie quando ciò può garantire la sopravvivenza o la competitività economica delle imprese. L’analisi si sofferma in particolare sulle ipotesi in cui si consente in via eccezionale – a seconda del paese considerato – o la disponibilità dei diritti derivanti dal contratto individuale, quando ciò non sarebbe possibile in via di principio nell’ordinamento, o la facoltà di superare l’ostacolo della non affiliazione al sindacato stipulante, in quegli ordinamenti in cui il contratto collettivo si applicherebbe solo agli iscritti.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Carta, Cinzia
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
29
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
Contratto collettivo aziendale – accordo di stabilimento – comparazione – Francia – Germania – Italia – efficacia soggettiva - disponibilità
URN:NBN
DOI
10.6092/unibo/amsdottorato/8232
Data di discussione
15 Settembre 2017
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^