Lo stato nei boschi. Trasformazioni istituzionali e conflitti ambientali nelle Alpi dell’Ottocento

Bonan, Giacomo (2017) Lo stato nei boschi. Trasformazioni istituzionali e conflitti ambientali nelle Alpi dell’Ottocento, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Storia culture civilta', 29 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/7897.
Documenti full-text disponibili:
[img]
Anteprima
Documento PDF (Italiano) - Richiede un lettore di PDF come Xpdf o Adobe Acrobat Reader
Disponibile con Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives (CC BY-NC-ND 3.0) .
Download (4MB) | Anteprima

Abstract

Il tema della tesi è la gestione e valorizzazione dei boschi in alcune valli delle Alpi orientali nel corso dell’Ottocento. In particolare, la ricerca approfondisce gli effetti a livello locale di alcune trasformazioni giuridico-amministrative relative all’utilizzo delle risorse ambientali introdotte nel periodo napoleonico e poi portate avanti durante la Restaurazione. L’analisi è stata condotta su un’area circoscritta – la zona del Cadore, corrispondente alla parte settentrionale dell’attuale provincia di Belluno – per un periodo di tempo relativamente limitato – i 60 anni che intercorrono tra l’introduzione del modello amministrativo francese a inizio Ottocento e l’annessione di questi territori al Regno d’Italia (1866). Ho scelto un approccio di ricerca che coniugasse le consolidate acquisizioni della storia politico-amministrativa con le recenti proposte della storia ambientale, e l’ambito individuato è quello della valorizzazione delle risorse forestali. Il motivo di questa scelta è semplice: in quest’area di montagna, il bosco e i diversi utilizzi che se ne facevano erano la risorsa principale e assumevano un’importanza vitale per la popolazione. Allo stesso tempo, il controllo sulle risorse forestali, sia per garantire i flussi di legname verso le aree urbane sia per limitare il dissesto idrogeologico, era considerato tema strategico in ambito governativo, e la sua rilevanza crebbe durante il processo di centralizzazione del potere statale nel corso dell’Ottocento. Ho adottato una scala d’analisi locale e microanalitica che si discosta dall’approccio solitamente utilizzato nello studio di questi temi, tendente a favorire ricerche su ambiti territorialmente più vasti, nazionali o regionali. Questa scelta consente di concentrare l’analisi non solo sulle politiche forestali adottate a livello governativo, quanto sulla loro concreta ricezione, contrattazione e applicazione a livello locale. Infine, l’approccio microanalitico mi ha permesso di mettere in relazione questi aspetti con altri fattori, di natura istituzionale ed economico-sociale, che influirono in egual misura sulla gestione delle risorse boschive.

Abstract
Tipologia del documento
Tesi di dottorato
Autore
Bonan, Giacomo
Supervisore
Dottorato di ricerca
Ciclo
29
Coordinatore
Settore disciplinare
Settore concorsuale
Parole chiave
commons; storia delle Alpi; storia forestale; storia dell'ambiente; XIX secolo
URN:NBN
DOI
10.6092/unibo/amsdottorato/7897
Data di discussione
9 Giugno 2017
URI

Altri metadati

Statistica sui download

Gestione del documento: Visualizza la tesi

^